Ricette culinarie

Cibo più sano, sostenibile ed economico

La tradizione italiana per il cibo buono e sano è nota in tutto il mondo, ma in che direzione stiamo andando? La vita frenetica di tutti i giorni ci spinge a comprare sempre più prodotti pronti dal gusto discutibile e certamente dall'impatto ambientale molto alto, per non parlare degli ingredienti non salutari spesso impiegati. Anche le nostre tasche ne risentono in quanto mediamente i cibi pronti sono molto più costosi di quelli fatti in casa. Pensiamo al pane, la pasta, minestroni con verdure fresche di mercato, etc. Tradizioni che si perdono sempre più, per lasciare il posto alla vita ed al lavoro frenetico, che certamente non ci ripaga del tempo perso, cosa che ci spinge verso il cibo pronto proprio per recuperare tempo da dedicare alle altre attività sociali e personali. Ma in fondo la cucina può essere un'attività divertente, piena di soddisfazione, e allo stesso tempo un'attività sociale molto piacevole (basti pensare alla pasta fatta in casa la domenica insieme agli amici) e perchè no, un'attività anche economica e lavorativa! Chi di noi non preferirebbe ad esempio comprare la pasta ed il pane fatto in casa dal vicino di casa che usa ad esempio farine non trattate e uova biologiche? Ognuno di noi potrebbe creare delle micro-economie locali nel proprio quartiere o condominio e scambiare i propri prodotti con altri beni (risparmiando soldi) oppure venderli quando lo scambio non è possibile (Il mondo senza soldi). Anche l'impatto ambientale sarebbe molto ridotto, in primis per la possibilità di scegliere personalmente gli ingredienti (ad esempio a Km 0, non trattati o autoprodotti) ed in secondo luogo per il risparmio di inutili imballaggi che diventerebbero rifiuti e del trasporto dal luogo di produzione alla nostra casa. Per cui non rimane che mettere le mani in pasta!


Condividi su Facebook